fbpx

Come usare le bacchette: imparalo in poche mosse

Vuoi mangiare sushi ma non sai utilizzare le bacchette? Guardi con ammirazione chi riesce ad agguantare con estrema facilità nighiri e spaghetti di riso con i due bastoncini in legno tipici della cultura giapponese? Per prima cosa non scoraggiarti, perché grazie a questo articolo imparerai a utilizzare anche tu le bacchette e non vedrai l’ora di andare a mangiare sushi per mettere in mostra le tue nuove abilità!

Alcune curiosità sulle bacchette

Quelle che noi definiamo bacchette in realtà si chiamano hashi e il loro utilizzo viene insegnato in Giappone ai bambini sin da piccolissimi, impiegandone modelli adeguati all’età e alle dimensioni delle mani.

Le bacchette sono realizzate in legno di bambù, risultando al contempo leggere e resistenti, caratterizzate da un’estremità appuntita e possono essere anche decorate con dipinti, incisioni e con l’urushi, una tradizionale lacca nipponica.

A tavola vengono collocate orizzontalmente davanti alla ciotola con le punte rivolte a sinistra e appoggiate sopra ad appositi poggia-bacchette che prendono il nome di hashioki. Questi sono utili per non riporle direttamente sulla tavola rischiando di contaminarle o farle rotolare.

Secondo il galateo giapponese inoltre è maleducazione indicare un commensale con le hashi, così come è mal visto passare del cibo dalle proprie bacchette a quelle di un altro commensale, oppure utilizzarle per infilzare il cibo. Altro segno di poco rispetto è connesso al picchiettarle sulla tavola, su piatti o bicchieri.

Utilizzare le bacchette per mangiare sushi in 5 passi

Le bacchette vanno a sostituire forchetta e coltello, questo potrebbe sembrare impensabile per la tradizione occidentale, ma in realtà con un po' di pratica ti renderai conto che utilizzarle è più semplice di quanto possa apparire.

Importantissimo impugnarle in maniera corretta per capire poi il meccanismo che consentirà di raccogliere qualsiasi pietanza dal piatto.

Qui di seguito in 5 passaggi spiegheremo come fare e, dopo un po' di pratica, diventerai un vero esperto! Ecco come fare step by step:

  1. Posiziona la prima bacchetta nell’incavo tra pollice e indice, appoggiata sull’anulare e in posizione fissa. Questa infatti resterà sempre immobile in quanto sarà l’altra a compiere i movimenti per prendere il cibo. Ricorda che impugnare le bacchette a 1/3 della loro lunghezza migliora l’effetto leva, così come tenerle con una certa leggerezza
  2. A questo punto si potrà afferrare la seconda bacchetta collocandola tra l’indice e il pollice, con il polpastrello di quest’ultimo sul lato della stessa. Questo servirà per tenerla ferma e mantenere inalterata la posizione della bacchetta fissa
  3. Allinea le bacchette prestando attenzione a non incrociarle. Per aiutarti potresti premere la punta sul piatto
  4. Una volta imparato come impugnare le hashi prova ad aprirle e chiuderle, ricorda però che la seconda bacchetta dovrà muoversi per incontrare la prima che invece dovrà rimanere sempre fissa. Se ti trovi in difficoltà con il movimento fai scorrere le dita o più verso la punta o verso l’apice cercando di capire qual è l’impugnatura perfetta per le tue mani
  5. Presa quindi confidenza potresti iniziare a prendere un pezzo di sushi dal piatto. Tieni conto che l’inclinazione perfetta dovrebbe essere a 45° rispetto al piatto e cerca, muovendo sempre e solo la seconda bacchetta, di formare una V unendole. Ricorda inoltre di non far troppa pressione quando riuscirai a prendere il sushi, in quanto schiacceresti il tutto rischiando di farlo cadere sul piatto. A differenza infatti di cucchiai, forchette e coltelli, le bacchette danno la possibilità di percepire la consistenza di ogni singolo boccone. La cucina giapponese come molte altre orientali, coinvolge tutti i sensi, e le bacchette consentono di coinvolgere quello del tatto.

Grazie alle nostre istruzioni ora sei pronto per testare le tue abilità e gustare il sushi come solo un giapponese sa fare!

Zyu Restaurant S.n.c. - P.IVA 07809480960 - REA MB - 1885386 - pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Privacy Policy Cookie Policy